Da quasi tre mesi il Ravenna non conquista la vittoria al Benelli. Allora, il 15 novembre, fu la Clodiense ad essere battuta per 3-0 (il massimo punteggio ottenuto dai giallorossi): poi sono arrivati tre pareggi e un ko. Domani (inizio alle ore 14.30), dopo aver chiuso con due preziosi punti l’ostico trittico di partite contro tre squadre in lotta per i playoff, i giallorossi provano a spezzare questo sortilegio al cospetto di una lanciatissima Correggese. “Vogliamo fare una grande partita – è il proclama di Andrea Mosconi – è il momento giusto per conquistare quella vittoria che ci dia nuovo entusiasmo e nuove convinzioni. Ce la meritiamo per tutto il lavoro che stiamo facendo”.

La Correggese che si presenta al Benelli sta attraversando un bel momento, sancito dai 14 punti nelle sette partite della gestione Benuzzi. “E’ una squadra temibile, sta bene – sottolinea l’allenatore del Ravenna – ed è in forma, ma, come ho sempre detto, noi dobbiamo guardare soprattutto a noi stessi. Dobbiamo fare una partita sopra le righe e andare oltre ogni ostacolo e ogni limite. Ci attende un’altra gara dispendiosa a livello fisico e mentale; bisognerà giocarla con personalità. I ragazzi devono continuare a dare tutto, come peraltro hanno sempre fatto. Dobbiamo essere arrembanti dal 1’ all’ultimo minuto di gara”. L’allenatore del Ravenna dovrà osservare la partita dalla tribuna per effetto della squalifica di due giornate rimediata sabato. Una sanzione che l’allenatore giallorosso non digerisce. “La mia squalifica è fantascienza. Non mi sono mai permesso di dire qualcosa alla terna arbitrale in vita mia e non l’ho fatto neanche sabato. Mi ero risentito con la panchina del Delta per la perdita di tempo con una battuta. Mi sono trovato squalificato per espressioni irriguardose alla terna arbitrale, con la quale io non ho mai parlato. Ho come testimoni i ragazzi che erano con me in panchina”. Domani e domenica a Bellaria sarà Mauro Mosconi ad andare in panchina al posto del fratello Andrea.

L’arbitro designato a dirigere questo confronto è Massimiliano Rasia di Bassano del Grappa, che sarà assistito da Faccioni di Legnago e Paun di Padova. Il fischietto veneto, al suo secondo anno di Serie D, arbitrerà domani la sua 28ª partita di campionato e ritrova i giallorossi al Benelli, dopo averli arbitrati il 22 settembre 2013 nel match con il Massa Lombarda, vinto dal Ravenna per 2-0, nella quarta giornata d’andata dell’Eccellenza 2013/14.
Per la gara di domani, i tifosi abbonati del Porto RoburCosta potranno assistere al match del Benelli, presentando la loro tessera nelle biglietterie dello stadio (apertura ore 13:00) per acquistare il biglietto a tariffa ridotta (11 € per la tribuna laterale-parterre, 7 € per la curva). A loro volta, gli abbonati del Ravenna Fc e coloro che acquisteranno il biglietto domani potranno assistere alla gara di campionato di SuperLega di domani sera Cmc-Piacenza presentando la propria tessera o il proprio biglietto ai botteghini del Pala de Andrè, aperti dalle ore 18.30, potranno acquistare il biglietto per il settore di tribuna laterale, al prezzo di 5 euro.

L’elenco dei convocati del Ravenna FC

Portieri: Iglio (’96), Magnani (’97), Marendon

Difensori: Antoniacci, Atzori (’96), Caidi, Destani (’96), Leonardo (’95), Maini (’97), Mandorlini.

Centrocampisti: Ambrogetti, Del Mastio, Guagneli (’97), Magri (’95), Minardi (’98), Righini.

Attaccanti: Battiloro (’96), De Vecchis, Innocenti, Petrascu, Radoi.