Il Ravenna non è andato oltre il pari nella partita con il Calderara, incontro valido per la XXX giornata di campionato, che si è chiuso sul 2 a 2. I gol di Cuttone e Grazhdani non sono bastati ad assicurare il quarto successo consecutivo ai giallorossi, che ora si trovano a meno 11 dalla coppia di a Sammaurese e Ribelle, quest’ultima prossima avversaria del Ravenna.

Il primo a provare l’affondo è Manuzzi, che al 7’ raccoglie il passaggio di Grazhdani, a sua volta servito da Rispoli, e tenta la conclusione, ma il suo calcio viene respinto dalla difesa bolognese. Dieci minuti dopo è invece Perelli ad avvicinarsi alla porta difesa da Auregli, che si fa trovare pronto alla respinta. Come successo nella gara di andata è però Ierardi a sbloccare il risultato, regalando al 21’ il vantaggio ai suoi con un potente rasoterra a cui Bovo non arriva. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere e al 27’ una punizione calciata da Rispoli offre un buon pallone nell’area bolognese, ma il colpo di a di Cuttone trova anche in questa occasione la respinta di Auregli. Va meglio al 31’ quando, sempre grazie a Rispoli, questa volta da calcio d’angolo, è lo stesso Cuttone a trovare il varco giusto per mettere la palla in rete e riportare la situazione in parità. Il momento è positivo per il Ravenna, che continua a insistere e al 39’ trova con Grazhdani, servito dal cross di Perelli, il gol del 2 a 1. Il parziale si chiude con un’ultima buona occasione per i padroni di casa, con un altro calcio di punizione di Rispoli, che trova ancora una volta l’intervento del portiere avversario.

Se l’avvio della ripresa è nel segno del Ravenna, con Grazhdani che manca la conclusione del buon cross servitogli da Noschese, al 7’ è il Calderara a muovere ancora il risultato con Gripshi, che da cross del neoentrato Rigliaco, mette in rete a palla del 2 a 2. Il Ravenna prova a ritrovare il vantaggio, ma gli attacchi non vanno a buon fine: al 14’ è la conclusione di Manuzzi a finire fuori di poco, mentre dieci minuti dopo è Perelli a provare il tiro dal limite, che Auregli respinge. Ci prova anche Padovani, entrato al 20’ al posto di Cuttone, a mettere in difficoltà la difesa del Calderara, ma la situazione non si sblocca: l’occasione più ghiotta per il 3 a 2 si presenta al 35’ con Perelli, che proprio davanti alla porta bolognese, non riesce a trovare la giusta conclusione. Anche la formazione ospite sfiora il gol in un paio di situazioni sempre con Gripshi, che al 24’ costringe Bovo alla respinta in angolo, per poi ritrovarsi al 42’ solo davanti alla porta giallorossa, con Magari che proprio sulla linea interviene e evita il gol dei bolognesi. La gara si chiude con le due formazioni in 10 per il doppio cartellino rosso a Noschese e Bertolone, sanzionati quasi allo scadere per il battibecco seguente a un contrasto.

Peccato non aver vinto e non essere riusciti a chiudere la partita sul 2 a 1”, ha commentato Benuzzi a fine partita: “Abbiamo dato il tutto per tutto e ai ragazzi vanno fatti i complimenti per questo, c’erano diversi giocatori acciaccati, ma tutti hanno stretto i denti per dare il loro contributo. Giocare in una piazza come questa non è affatto semplice, i ragazzi meriterebbero qualcosa in più: la squadra e la società ce la stanno mettendo tutta e fino all’ultimo secondo daremo il massimo.”

Tabellino incontro

Ravenna FC 2 – Calderara 2

Ravenna: Bovo, Nchuchuwe, Magari, Mandorlini, Cuttone (21’ st Padovani), Fiorini, Manuzzi, Perelli, Grazhdani (38’ st Ambrogetti), Rispoli, Noschese. A disp: Stella, Alessandrini, Costagliola, Guardigli, Gennari. All. Benuzzi

Calderara: Auregli, Martinelli, Capasso (20’ st Cesari), Venezia, Bertolone, Bencivenni, Filippone (1’ st Rigliaco), Dal Monte, Fernandes (33’ st Barnabè), Gripshi, Ierardi. A disp: Gebrewhaid, Zecchini, Selleri, D’Este. All.Trenta

Arbitro Zamagni (Cesena). Assistenti: Cocchiara (Piacenza), Panizzi (Parma)

Marcatori: 21’ pt Ierardi, 31’ pt Cuttone, 39’ pt Grazhdani, 7’ st Gripshi,

Note: Ammoniti: Venezia, Bencivenni, Capasso, Filippone, Rigliaco, Fiorini, Magari, Cesari. Espulsi Bertolone e Noschese 45’ st. Calci d’angolo 7-7. Spettatori 350.