Giallorossi a Imola per chiudere il 2023 nel migliore dei modi

Ultimo impegno del 2023 per i giallorossi che al Romeo Galli di Imola puntano a consolidare il primato in classifica per mantenere il platonico titolo di campione di inverno.

Trasferta insidiosa contro un Imolese guidato da Gianni D’Amore che, seppur in fase calante dopo un avvio lanciato, rappresenta da sempre un ostacolo da affrontare con le molle. Una squadra molto giovane ma con un gioco molto propositivo che può contare sull’impatto offensivo di due punte importanti per la categoria come Rizzi e l’ex giallorosso Raffini oltre all’esplosione del talento del giovane prodotto del vivaio Capozzi. Proprio Raffini, ultimo arrivo del mercato di riparazione, ha già trovato il gol dagli undici metri all’esordio contro il Carpi.

Il Ravenna di Gadda arriva ad Imola con un paio di pedine in meno, sarà infatti assente per l’infortunio muscolare contratto nel primo tempo con il San Donnino Luca Magnani. Non sarà della gara neanche Antonio Varriale, la punta giallorossa, infatti, ha patteggiato con la Procura Federale 2 turni di squalifica in seguito al ricorso presentato dal Forlì per non essersi presentato alla convocazione per il ritiro, turni da scontare proprio a cavallo dell’anno che quindi lo vedranno nuovamente a disposizione per la gara del Benelli contro il Prato.

Tornano invece finalmente tra i convocati, anche se ovviamente, lontani dall’avere il ritmo partita, due elementi che hanno rappresentato un punto di forza del Ravenna visto fin qui: il capitano Paolo Rrapaj e Manuel Pavesi. Difficile ipotizzare per loro un impiego dall’inizio ma potranno essere due armi in più per il tecnico da tenere in considerazione nel corso dei 90 minuti. Ritorna tra i convocati anche Andrea Paccagnini, il giovane esterno di scuola Sampdoria va a rappresentare una importante alternativa in ottica di quote under e si è ripreso dopo la lesione muscolare che lo ha tenuto per oltre un mese fuori dai giochi. Grande la bagarre in attacco, dove le punte giallorosse hanno spazzato via ogni segno di astinenza da gol contro il Borgo San Donnino e tengono attivo il ballottaggio su chi si candiderà a ricevere gli assist di un Nappello apparso in grande forma.

Massimo Gadda non si fida del momento di flessione dei padroni di casa: “L’Imolese non sta attraversando un momento positivo, però è una squadra che ha fatto 25 punti e gioca un buon calcio propositivo e quindi mi aspetto una partita molto difficile. Hanno giocatori di spessore, soprattutto davanti con Rizzi e Raffini. Questo momento non ci deve ingannare, può capitare nel corso di una stagione, mi aspetto un avversario forte come dimostrato fin qui in campionato. Noi abbiamo recuperato bene dalla gara di domenica e siamo pronti a questo derby.”

 

I CONVOCATI:

Portieri

22 – Rossi Gianmaria 1986

1 – Cordaro Lorenzo 2004

12 – Cortesi Lorenzo 2006

Difensori

24 – Agnelli Umberto 2000

21 – Esposito Adriano 1999

3 – Gobbo Alessandro 2004

17 – Mancini Sasha 2004

6 – Mattia Marino 2005

15 – Boccardi Filippo 1997

2 – Paccagnini Andrea 2005

Centrocampisti

8 – Campagna Simone 2002

11 – Rrapaj Paolo 1996

20 – Giacomo Calandrini 2005

27 – Alluci Matteo 1998

10 – Sare Aziz 2001

Attaccanti

10 – Nappello Umberto 1991

9 – Sabbatani Antonio 2002

7 – Tirelli Mattia 2002

23 – Pavesi Manuel 1997

18 – Vinci Matteo 2005

16 – Diallo Cherif 1997