Nella giornata di ieri si è riunita l’assemblea dei soci di Associazione Ravenna FC, socio di maggioranza e controllante di Ravenna FC 1913 S.p.A.

All’ordine del giorno, oltre all’approvazione del rendiconto di esercizio, il rinnovo della cariche sociali, al riguardo l’assemblea ha votato all’unanimità il nuovo consiglio di amministrazione presieduto da Gabriele Pezzi.

“Ringrazio per questo atato di fiducia e spero di essere all’altezza del compito.” esordisce il neo presidente ”L’Associazione è il socio di maggioranza della S.p.A. ed ha come obbiettivo quello di rinforzarla e di creare un maggiore entusiasmo. Sottolineo il fondamentale lavoro che in questi anni è stato fatto nell’ambito del settore giovanile, punto cardine del nostro progetto. Credo che, nonostante si arrivi da un brutto momento per vari motivi ed al di là dei risultati negativi della prima squadra, questo sia il momento giusto per potere rafforzare l’associazione perché è il modo migliore per potere avere una società forte.” Al lavoro a fianco del presidente per i prossimi tre anni, gli altri membri del nuovo Consiglio di Amministrazione sono: Susanna Falzoni, Pietro Sarti, Antonio Venturini e Claudia Zignani.

L’assemblea è stata l’occasione per fare il focus sull’attività del settore giovanile, la RFC Academy, che viene gestita direttamente dall’associazione stessa. Un impegno che è stato ed è alla base dell’operato dell’Associazione, che crede fortemente nella funzione sociale dello sport come veicolo di valori nel territorio e che vuole la RFC Academy sempre più come un punto di riferimento all’interno della nostra comunità. Nell’anno passato tra le mille difficoltà derivate dal Covid, sono stati ingenti gli investimenti effettuati dall’Associazione per migliorare quanto fatto negli anni precedenti e per garantire, ove possibile dalle normative, che l’attività sportiva proseguisse in sicurezza e nella ricerca dei migliori standard qualitativi. Un impegno da parte dell’Associazione che non vuole essere un punto di arrivo, ma un costante punto di partenza per cercare di migliorarsi anno dopo anno. Un percorso che necessita di strutture di una qualità adeguata per permettere un’attività sportiva di alto livello, che possa attrarre i giovani calciatori e che permetta ai tecnici di lavorare nelle giuste condizioni per trasmettere il massimo ai ragazzi. In questi anni di gestione si è lavorato di concerto con l’amministrazione comunale per la riqualificazione del Polisportivo Darsena, centro nevralgico dell’attività del settore giovanile che purtroppo evidenzia una serie di mancanze strutturali. Pur consapevoli delle difficoltà in cui si trovano anche altre realtà sportive, l’auspicio dell’Associazione è di potere continuare a trovare l’appoggio delle autorità per garantire quel salto di qualità alla struttura che è diventato quanto mai necessario per potere svolgere in modo consono ed adeguato l’attività sportiva delle nostre squadre giovanili.