Gadda punta ai rientri chiave per superare le insidie della trasferta toscana

Con il girone di andata che si avvia alle battute finali, il Ravenna sarà impegnato a Certaldo per cercare di muovere la classifica dopo due partite consecutive a reti involate. La sfida di questo turno è di quelle scivolose, il classico testa coda carico di insidie contro i viola che cercheranno punti per non distaccarsi ulteriormente in classifica e che in casa hanno recentemente conquistato uno scalpo pesante, quello del Victor San Marino.

I toscani, espressione di un comune di circa 15000 abitanti che ha dato i natali oltre che a Boccaccio, a Spalletti per restare in ambito calcistico, rappresentano la classica favola di provincia. Alla guida dell’attuale tecnico Alberto Ramerini hanno infatti scalato nelle ultime 5 stagioni la piramide calcistica italiana, partendo dalla prima categoria per arrivare in Serie D grazie alla semifinale della coppa Italia d’eccellenza.

Tra le file ospiti troviamo due attaccanti di valore come Akammadu, il nuovo arrivato Gozzerini ed un ex giallorosso, l’esterno offensivo Campagna che, arrivato giovanissimo nel Ravenna di Dossena, aveva fatto intravedere buone qualità e qualche gol. Per la trasferta toscana Gadda potrà riabbracciare tre elementi fondamentali della propria rosa, tornano infatti dalle rispettive squalifiche Magnanini, Marino e Nappello e sono pronti a riprendere posto nell’undici titolari. Assente per squalifica Campagna che avrà modo di riprendersi dall’infortunio al polpaccio mentre per gli altri infortunati Pavesi, Rrapaj e Paccagnini i tempi del rientro non sono ancora maturi.

Lo scontro tra testa e coda della classifica non inganna mister Gadda che nel pre partita mantiene i piedi per terra: “Tutti noi conosciamo bene questo campionato e sappiamo bene che ogni partita nasconda delle insidie. Il Certaldo ha vinto tre gare in casa e nelle due sconfitte ha perso di misura, quindi il discorso del testa coda a noi non deve interessare. Abbiamo dei rientri importanti, che smorzano le assenze altrettanto importanti, però è un passo avanti sia per le scelte iniziali che in corso d’opera. Mi aspetto una partita molto combattuta sul piano fisico e agonistico.”

 

I CONVOCATI:

Portieri

22 – Rossi Gianmaria 1986

1 – Cordaro Lorenzo 2004

12 – Cortesi Lorenzo 2006

Difensori

24 – Agnelli Umberto 2000

21 – Esposito Adriano 1999

3 – Gobbo Alessandro 2004

17 – Mancini Sasha 2004

26 – Mattia Drapelli 2006

15 – Boccardi Filippo 1997

5 – Spezzano Cosimo 2004

14 – Magnanini Luca 2003

6 – Marino Mattia 2005

Centrocampisti

19 – Sare Aziz 2001

11 – Rrapaj Paolo 1996

27 – Alluci Matteo 1998

20 – Calandrini Giacomo 2005

14 – Zattini Matteo 2004

Attaccanti

10 – Nappello Umberto 1991

18 – Matteo Vinci 2005

9 – Sabbatani Antonio 2002

7 – Tirelli Mattia 2002

25 – Varriale Antonio 1999