Broso, Selleri e Boschetti fanno volare i giallorossi sul 3-0, ma nel finale un vistoso calo di tensione porta la Sangiovannese a sfiorare la clamorosa rimonta. Finisce 3-2 per Innocenti e compagni

Finisce nel modo migliore il 2016 del Ravenna. I giallorossi espugnano il “Fedini” di San Giovanni Valdarno, segnando per la terza volta nelle ultime quattro partite tre reti, incamerano l’ottavo risultato utile di fila, rosicchiano punti a tre delle quattro avversarie che gli stanno davanti. Il racconto, insomma, di una giornata perfetta se non fosse per l’ultimo quarto d’ora in cui il Ravenna,  forte del triplo vantaggio, stacca la spina consentendo alla Sangiovannese di rientrare in gara e sfiorare la clamorosa rimonta. Finisce 3-2 per il Ravenna che termina l’andata al quinto posto da solo, ma con le più dirette rivali nel mirino.

La cronaca della gara E’ del Ravenna la prima iniziativa all’11’: cross di Boschetti, Bettoni respinge coi pugni, Ballardini prova il destro in controbalzo mandando a lato. Il Ravenna accelera e in due minuti confeziona tre palle-gol: al 14’ Bettoni si rifugia in angolo su tiro di Graziani; dalla bandierina Broso all’altezza del secondo palo incrocia il destro, mandando fuori di niente. E al 16’ Boschetti si fa largo in area e impegna Bettoni, poi il muro biancazzurro evita la capitolazione. Mugelli al 22’ e Morbidelli al 25’ provano a spaventare i giallorossi che però al 28’ passano in vantaggio. Cross millimetrico di Ballardini, e Broso insacca di a. Al 38’ Boschetti va via in velocità e viene steso alle spalle poco prima dell’ingresso in area. Selleri calcia una punizione capolavoro che sorprende Bettoni.
A inizio ripresa la Sangiovannese prova a fare la voce grossa ma al 6’ Boschetti chiama alla parata Bettoni. All’8’ Ballardini dalla bandierina trova Broso che manda fuori di a. Avvisaglie del terzo gol che matura al 21’: sfondamento sulla destra e appoggio di Graziani per Boschetti per il più comodo dei gol. La Sangiovannese ha un sussulto e al 35’ accorcia le distanze con Camillucci che sigla da due passi raccogliendo la respinta di Spurio su tiro di Mazzeschi. La Sangiovannese si rianima e al 42’ va ancora in gol con Morbidelli che conclude con una botta sotto la traversa una bella azione personale. Ci credono i toscani che al 46’ con Mazzeschi hanno addirittura il pallone del 3-3. Ci pensa Spurio a vanificare il sogno toscano e a blindare un successo importantissimo.

Ivan Piccoli che oggi ha sostituito lo squalificato Mister Antonioli “Abbiamo avuto un calo di tensione nel finale che ci poteva costare caro,  ma per fortuna siamo riusciti a tenere il vantaggio. Questo finale macchia un po’ una prestazione molto valida. Abbiamo segnato tre reti, ma potevamo segnarne altrettante e anche oggi la squadra ha dimostrato di essere in salute e di avere importanti valori. Chiudiamo l’andata al quinto posto, posizione in linea con gli obiettivi della società, con la consapevolezza che potevamo avere qualche punto in più ma anche che possiamo giocarcela con tutte”.

Il tabellino del match

 Sangiovannese-Ravenna 2-3

SANGIOVANNESE (3-5-2): Bettoni; Girolami, Nocentini, Bini; Piantini (1’ st Mazzeschi), Camillucci, Mugelli, Vitale (7’ st Bucaletti), Mariani; Morbidelli, Lischi. A disp.: Palagi, Pizzuti, Ciutini, Conte, Autiero, Romanelli. All.: Bernini.
RAVENNA (4-3-1-2): Spurio; Ballardini, Giacomoni, Venturini, Rrapaj; Forte, Lelj, Selleri (25’ st Ambrogetti); Boschetti (39’ st Luzzi); Broso, Graziani (31’ st Innocenti). A disp.: Maddalena, Mandorlini, Mingozzi, Guagneli, Ferri, Sabba. All.: Piccoli (Antonioli squalif.).
ARBITRO: Cattaneo di Civitavecchia.
RETI: 28’ pt Broso, 38’ pt Selleri, 21’ st Boschetti, 35’ st Camillucci, 42’ st Morbidelli..
NOTE: Ammoniti: Forte, Giacomoni, Nocentini, Lischi, Venturini. Spettatori circa 600. Angoli: 1-6. Recupero: 2’ e 3’