Teramo corsaro al Benelli grazie all’attaccante, giallorossi che recriminano l’espulsione di Bresciani

Gara da dimenticare per i giallorossi cui gira tutto storto, nel primo tempo un euro goal di Infantino porta inaspettatamente in vantaggio gli ospiti e la ripresa li vede dilagare dopo una decisione più che dubbia del direttore di gara che lascia il Ravenna in 10 quando sembrava in procinto di potere mettere in difficoltà il Teramo e riprendere le redini dell’incontro.

La cronaca del match vede un avvio aggressivo degli ospiti che trovano il primo squillo al quarto minuto con Ventola che supera due avversari e scarica un destro da fuori area che è facile preda di Venturi.Ci riprova di nuovo al settimo sempre Ventola che trova Infantino a centro area ma il suo colpo di a termina a lato.All’ottavo si fa vedere il Ravenna, con Nocciolini che cercato da Selleri prova l’euro goal al volo, ma la sua conclusione non trova la porta difesa da Gomis.Giallorossi che cominciano a prendere in mano le redini del gioco e si fanno vedere pericolosamente in avanti al 21° prima con Papa che ben imbeccato da Galuppini prova a crossare in area, ma la difesa respinge sui piedi di Lelj che rimette in mezzo per il colpo di a di Nocciolini ben controllato dal portiere ospiteAl 41° la doccia fredda con Infantino che trova palla sulla tre quarti e fa partire un siluro da 35 metri che si insacca nel sette dove Venturi non può arrivare.Provano a chiuderla i diavoli allo scadere, con una grande occasione per il raddoppio su punizione dal limite di Celli,  ma Venturi si supera con un grande intervento che tiene fermo il risultato.

Alla ripresa il Ravenna si presenta con Eleuteri e Siani per Boccaccini e Trovade, ma la partita subisce un sussulto già al 3° con un giallo a centrocampo, intervento di Bresciani su Giorgi che costa il cartellino giallo al difensore giallorosso. Direttore di gara che viene accerchiato dai giocatori del Teramo e torna incredibilmente sulla sua decisione espellendo il terzino giallorosso. Partita che inevitabilmente si innervosisce, con il Ravenna ancora incredulo per quanto appena accaduto e vede gli ospiti trovare il raddoppio all’undicesimo della ripresa con Infantino: scappa in contropiede Sparacello e consegna al compagno una palla solo da spingere in rete. Il Ravenna prova a riaprirla con Nocciolini che cercato da Selleri incorna ma non riesce a sorprendere Gomis. Azione fotocopia del secondo goal al 20° quando il pallone arriva di nuovo sui piedi di Infantino che trova in contropiede il terzo goal sfruttando una indecisione di Lelj e Venturi. Teramo che con il vantaggio anche di uomini si muove con il velluto e controlla la partita.Al 25° si inserisce De Grazia ma Venturi è attento. Galuppini prova a dare la scossa con un bello slalom al 30°, ma Gomis para plasticamente. Ravenna che prova a darsi una scossa e trova con Raffini il gol su bel cross di Eleuteri al 38°. C’è tempo ancora per un probabile rigore allo scadere su Gudjohnsen, ma anche in questa occasione il direttore di gara non se la sente di fischiare.

Le dichiarazioni nel post partita di Luciano Foschi: “Mi prendo la responsabilità di questo risultato negativo. I ragazzi hanno lavorato bene in settimana ed erano determinati a riscattare la partita di Salò, purtroppo gli episodi sia dal punto di vista tecnico che arbitrale non sono girati a nostro favore. Oggi abbiamo mollato un po’ troppo presto dopo l’episodio di Bresciani e questo non va bene. Dobbiamo cercare di ritrovarci velocemente, magari abbiamo pensato troppo presto di essere salvi quando guardando i risultati delle altre i punti che serviranno saranno 44, 45 non possiamo assolutamente rilassarci. L’unica medicina che c’è è quella di lavorare con grande attenzione e concentrazione.”

TABELLINO:

Ravenna Football Club 1913 – Teramo: 1-3

Serie C – Gruppo B – 28^ Giornata 2018/19

Ravenna Football Club 1913: Venturi, Boccaccini (1′ st Eleuteri), Pellizzari (26′ st Barzaghi), Galuppini, Nocciolini (30′ st Raffini), Selleri, Lelj, Bresciani, Trovade (1′ st Siani), Jidayi, Papa (26′ st Gudjohnsen). A disp.: Spurio, Martorelli, Scatozza, Sabba, Billi. All.: Luciano Foschi.

Teramo: Gomis, Fiordaliso, Spinozzi (15′ st De Grazia), Giorgi (7′ st Persia), Infantino (40′ st Barbuti), Spighi, Caidi, Polak, Ventola, Celli (40′ st Piacentini), Sparacello (15′ st Zecca). A disp.: Pacini, Lewandowski, Cappa, Mantini. All.: Agenore Maurizi.

Marcatori: 42′ pt Infantino, 12′ st Infantino, 20′ st Infantino, 39′ st Raffini.