Si è chiusa con un pareggio per 2 a 2 la partita tra Ravenna e Meldola, che metteva in palio il primo posto in classifica. Questo risultato porta le due formazioni a 8 punti in classifica, a una lunghezza dal Progresso che, vincendo in trasferta a Russi per 3 a 1, si è assicurato il primato in solitaria.

Inizia in salita la gara del Ravenna, sotto di un gol dopo appena due minuti: è il tiro di Bonavitacola da 20 metri deviato da Gonnella ad assicurare il vantaggio agli ospiti. La reazione dei padroni di casa tarda ad arrivare e al 20’ è ancora il Meldola a farsi pericoloso con il tiro di Vicini da calcio di punizione, che supera di poco la traversa. Subito dopo arriva il primo sussulto del Ravenna, con Ricci Maccarini che guadagna l’angolo dal quale arriverà il pareggio: il calcio di Rispoli viene intercettato dal colpo di a di Giorgini, che insacca in rete. Di nuovo il Ravenna cerca di rifarsi avanti con una bella azione di Rispoli e Cuttone, ma la palla è lunga per Valle, che non arriva alla conclusione. Il primo tempo non regala altre emozioni e si va all’intervallo sul pari.

Nella ripresa è il Ravenna a mostrarsi più reattivo, fino a trovare al 23’ il gol del vantaggio provvisorio: a fare la differenza è ancora Giorgini, che sempre di a mette in rete la punizione calciata da Rispoli. Passano appena 5 minuti e di nuovo il Meldola rimette in discussione la partita, con il tiro di Ballarini che trova Bovo impreparato e riporta la situazione in parità. Nel finale il Meldola tenta il colpaccio e sembra riuscirci con il gol di Righi, ma la rete viene annullata per fuori gioco e la partita si chiude dunque sul 2 a 2.

L’analisi del tecnico Affatigato alla partita: “Il primo gol ci ha mandato in confusione e dopo abbiamo sbagliato parecchio, non eravamo più in partita. Su palla inattiva abbiamo riacciuffato la partita e da lì c’è stato un lento miglioramento: in tutta la fase centrale del match abbiamo costruito di più, appoggiandoci molto a Bazzi e Rispoli. Nel finale dopo il pareggio le squadre si sono allungate e la situazione non si è sbloccata ulteriormente. Il Meldola ci ha reso la vita difficile e ha dimostrato di poter far bene. Anche se dopo sole 4 giornate la classifica non è molto veritiera, penso che entrambe possiamo lottare per la zona alta della classifica.  In queste prime partite abbiamo preso qualche gol di troppo, ma non si può addossare la colpa solo alla difesa, per come siamo strutturati è normale che venga concesso qualcosa per creare.”.

La settimana del Ravenna proseguirà con la preparazione al prossimo impegno di campionato: dopo la doppia prova casalinga con Massa Lombarda e Meldola, i giallorossi sono attesi dall’appuntamento in trasferta sul campo dell’Argentana, in programma per domenica alle 15.30.

Tabellino dell’incontro

Ravenna FC: Bovo, Ricci Maccarini, Giorgini, Manuzzi, Gonnella, Paglialonga, Cuttone (31’ Bardelli), Bazzi, Valle (37’ st Gardenghi), Rispoli, Padovani (27’ st Sow). A disp: Giannelli, Magari, Cacchi, Venturi. All. Affatigato

ASD Meldola: Gentilini, Sartori, Baldinotti, Muraccini  (33’ st Zaccarelli), Righi, Guerra, Scavoli (27’  st Bettini), Papa Seck (17’ st Bartolini), Vicini,  Bonavitacola, Ballarini. A disp. Cappelli, Dall’Ara, Gabelli, Corzani. All. Muccioli

Arbitro: Di Noia (Modena)

Marcatori: Bonavitacola (2’ pt), Giorgini (23’ pt e 23’ st), Ballarini (29’ st)

Note: Ammoniti Padovani, Muraccini, Rispoli, Padovani. Spettatori circa 600