Trasferta emiliana contro l’unica squadra uscita indenne dal Benelli

Terza fatica settimanale per il Ravenna che si appresta ad affrontare il 25° turno di campionato scendendo in campo in trasferta a Sasso Marconi. La squadra allenata da Luigi Della Rocca è già stata affrontata in due occasioni in questa stagione, la prima nel turno preliminare di Coppa Italia quando, nell’esordio in competizioni ufficiali, la squadra di Dossena si impose con un netto 3-0 firmato da Polvani, Saporetti e Guidone. La seconda volta nel turno di andata di campionato, era il 16 ottobre ed i giallorossi due volte sotto nel risultato riuscirono a rimontare con Calì e Antonini Lui ed impattare 2-2 al Benelli, in quella che, ad oggi, è stata l’unica gara interna dove si è lasciato qualcosa agli avversari. Poco più di quattro mesi dopo quella fermata inaspettata il Ravenna ha la possibilità di riprendere i punti persi e continuare l’incredibile marcia delle ultime gare, giallorossi che viaggiano ad una media punti altissima ed al momento sono ben 7 le vittorie consecutive. Mantenere certi ritmi di certo non è cosa da tutti e la squadra dovrà fare i conti con le fatiche fisiche e mentali derivanti dalle altre due partite disputate in settimana contro Lentigione e Correggese, due vittorie di certo non scontate ed arrivate grazie ad una squadra che ha saputo mantenere i nervi saldi anche nelle difficoltà contro due squadre molto scomode. Come più volte ribadito da mister Dossena però questi elementi non devono rappresentare un alibi, anzi una motivazione in più perché chi ambisce ad essere una grande squadra deve sempre trovare quella soluzione, quello stimolo e quell’ambizione di alzare sempre il proprio livello.

Questi giorni di lavoro sono proceduti con regolarità, lavorando sullo scacciare tutte queste scorie fisiche e gli acciacchi riportati nelle ultime gare. Al netto di Crocchianti ancora fermo per terapie Dossena però per la trasferta dovrà rinunciare anche a Prati che è ancora alle prese con il problema muscolare al flessore, rimediato nella partita contro il Lentigione e che lo ha costretto a saltare il secondo raduno della rappresentativa di serie D. Oltre a lui non potrà essere della partita nemmeno Haruna che deve scontare un turno di squalifica. Lista dei convocati vede per la prima volta il giovane portiere Simone Billi, prospetto classe 2005.

 

Dossena dopo la prestazione non al top contro la Correggese non vuole alcun calo di tensione: “Ho visto buoni segnali in allenamento, ma questo non basta a vincere. Voglio che andiamo in campo con massimo rispetto dell’avversario, perché in casa hanno un buon ruolino di marcia. Noi dobbiamo cercare di imporre il nostro gioco: andando più forte dell’avversario, avendo più voglia di lui e cercando di fare al meglio le cose che possiamo fare. Spero che sia servita la lezione di mercoledì, sappiamo che se manchiamo un po’ di concentrazione o non siamo cattivi come al solito incontriamo delle difficoltà.”