Ravenna che esce sconfitto dal Curi ma che non sfigura di fronte ad una squadra fortissima e soprattutto cinica. Le solite amnesie difensive permettono a Minesso di realizzare la tripletta che avvicina i padroni di casa alla vetta della classifica.

Primi venti minuti di studio con il Perugia che come prevedibile prova a fare la partita e Ravenna che controlla senza riuscire ad impensierire in ripartenza. Troppi gli errori negli ultimi 25 metri per potere riuscire a scardinare l’attenta difesa dei grifoni. Gara che si sblocca al 21’ con Minesso che di a anticipa tutti sul cross di Kuan. Perugia che ha subito l’occasione per il raddoppio, palla persa in impostazione e si invola sulla sinistra Sounas, il cross è basso e potente ma Tonti riesce a toccare ed a mettere fuori causa Melchiorri che in scivolata alza sopra la traversa. Giallorossi che a cavallo della mezz’ora vanno in pressione, ma la difesa Perugina si rifugia in angolo e non offre opportunità di conclusione. Ultima occasione della prima frazione di nuovo di stampo Perugia con Kuan che si inserisce a destra e trova Sounas libero al limite dell’area, ma anche in questo caso la conclusione é alle stelle.

Ravenna costretto a cambiare Alari nell’intervallo per un problema muscolare, al suo posto Marchi. Al 6’ il copione si ripete ma questa volta è Favalli che crossa per Minesso, che salta indisturbato e trova di a il gol del raddoppio. Al 16’ sventagliata di Martignago per Ferretti, appoggio al volo per Franchini che a centro area insacca il gol del 2-1. Ravenna che adesso ci crede e Perugia che mette dentro forze fresche per non perdere il controllo della sfida. È proprio il neo entrato Elia che semina il panico sulla destra e serve il pallone a Minesso che conclude la personale tripletta con la terza rete di a che chiude la gara ad un quarto d’ora dal termine. Colucci inserisce Cossalter e Marozzi che si rende subito pericoloso con una conclusione che sibila a fil di palo. Lo stesso Marozzi trova Franchini, cross basso senza deviazioni decisive in area. Il Ravenna adesso ha il pallino del gioco e crea una nuova occasione al 42’ sponda di Mokulu per Papà, sventola del capitano che obbliga Fulignati a chiudere in angolo. Sullo stesso corner incornata di Mokulu e nuovo grande intervento dell’estremo difensore del Perugia. Finisce qui con un’altra buona prestazione dei giallorossi che pagano i soliti errori in fase difensiva per una amara chiusura di 2020. La strada della salvezza nel 2021 dovrà necessariamente passare anche per la conquista di punti in trasferta.

TABELLINO:

Perugia – Ravenna Football Club 1913: 3-1

Serie C – s.s. 20/21 – Girone B – 16^ Giornata

Perugia: Fulignati, Rosi (20′ st Elia), Favalli, Sgarbi, Angella, Monaco, Melchiorri (26′ st Murano), Sounas (21′ st Dragomir), Minesso, Vanbaleghem, K. Oulai (7′ st Moscati). A disp.: Baiocco, Burrai, Crialese, Konate, Lunghi, Falzerano , Negro, Tozzuolo. All.: Fabio Caserta.

Ravenna Football Club 1913: Tonti, Alari (1′ st Marchi), Vanacore, Shiba, Ferretti (33′ st Marozzi), Franchini, Mokulu, Martignago (33′ st Cossalter), De Grazia (28′ st Sereni), Papa, Perri. A disp.: Raspa, Albertoni, Fiorani, Cesprini, Marra, Mancini, Caidi, Jidayi. All.: Leonardo Colucci.

Reti: 21′ pt Minesso, 7′ st Minesso, 17′ st Franchini, 29′ st Minesso.

Note: Ammoniti: Martignago, De Grazia, Angella.