Dopo la prima squadra, anche per la Juniores del Ravenna è tempo di tornare in campo e anche la truppa di Ottaviani, come quella di Mosconi, ricomincerà da Legnago (si gioca domani, alle 14.30). All’andata finì 1-1 “e mi ricordo di una formazione quadrata, compatta e ben messa in campo – dice l’allenatore giallorosso Marcello Ottavianiche soprattutto nel primo tempo ci mise in difficoltà. Purtroppo affronteremo questa partita con diverse assenze, ma confido di mettere in campo una formazione comunque competitiva”. Il Ravenna riparte da un buon girone d’andata, concluso al quarto posto, in coabitazione col Venezia, con 25 punti, frutto di 7 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte, col sesto miglior attacco (25 gol realizzati), e con la terza miglior difesa (14 reti subite), rimasta imbattuta in sei partite. “Il piazzamento attuale è davvero di assoluto rilievo – osserva Ottaviani – perchè siamo ben oltre quello che pensavamo a inizio stagione, quando avremmo ritenuto già soddisfacente un posto a metà classifica ma adesso che abbiamo conosciuto e preso dimestichezza con il campionato, abbiamo capito che possiamo giocarcela con tutte e affronteremo il ritorno per stare in queste posizioni, senza trascurare che in questo girone c’è molto equilibrio e si possono lasciare punti per strada con chiunque, anche con le ultime”. La lunga sosta natalizia (quasi un mese) è servita per collaudare ulteriormente i meccanismi della squadra. “Dobbiamo migliorare in tutti i reparti – ammette il tecnico – ma soprattutto dobbiamo trovare maggiore concretezza in fase di finalizzazione. Pur essendo uno dei migliori attacchi, abbiamo segnato meno rispetto a quello che abbiamo prodotto”. Ma la sosta è servita anche per are il recupero del bomber De Mitri, ormai pronto al rientro dopo il lungo stop per infortunio. Nell’unica amichevole disputata nella sosta a Punta Marina, l’attaccante è andato a bersaglio mostrandosi ormai pronto per il pieno ritorno in squadra.