Ravenna FC impegnato in trasferta in cerca dei primi punti in campionato

Dopo due risultati penalizzanti per quanto dimostrato in campo il Ravenna affronta il terzo turno di campionato in trasferta a Fano. Al momento entrambe le squadre si trovano appaiate a zero punti e sono determinate a volere invertire il prima possibile questo andamento.

I padroni di casa sono una squadra molto giovane, completamente rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione, dove furono retrocessi prima di ottenere il ripescaggio in serie C. La rosa attuale gode di una partnership creata con l’Ascoli che ha mandato all’Alma molti dei giovani della sua cantera a maturare, a fianco a loro spiccano come esperienza giocatori come Barbuti, De Vito o Carpani che ben conoscono la categoria. Partita da prendere con le molle con i granata che dopo il risultato tennistico di Padova vorranno dimostrare di essere incappati in un semplice incidente di percorso.

A Fano i precedenti sono 13, con 7 pareggi, 2 vittorie dei padroni di casa e 4 del Ravenna, tra le quali l’ultima per 1-0 nel 2017-18 grazie ad un fantastico destro dalla distanza di Salvatore Papa.

In settimana Luciano Foschi ha potuto lavorare con la formazione al completo  alla ricerca della giusta integrazione nel gruppo degli ultimi arrivati e della crescita dal punto di vista della condizione. La squadra durante la settimana ha dimostrato notevole intensità e concentrazione per potere muovere quanto prima la classifica.

“Dobbiamo puntare alla prestazione perché è attraverso quella che arrivano i risultati. Però dobbiamo renderci conto che non basta, non possiamo permetterci certi errori, dobbiamo fare tesoro di quanto appreso in queste domeniche e cercare di alzare il livello dell’attenzione e della lettura delle situazioni. Vedo una squadra in crescita, so che margini di miglioramento abbiamo e domani abbiamo un altro importante. Giochiamo contro una squadra che, come noi, ha bisogno di punti, a prescindere dal fatto di essere in casa o in trasferta dobbiamo pensare di giocare la partita per ottenere il massimo dei punti. Sta aumentando la condizione, lavoriamo tutti insieme con continuità e dobbiamo portare dalla nostra parte gli episodi che nelle altre gare ci hanno fatto perdere punti. “

Direttore di gara: Francesco Cosso (Reggio Calabria) Assistenti: Egidio Marchetti (Trento), Michele Collavo (Treviso)

I Convocati:

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98)

Difensori: 2 Davide Grassini (’00), 25 William Jidayi (’84), 4 Stefano Pellizzari (’97), 17 Giacomo Nigretti (’99), 11 Ermes Purro (’99), 3 Niccolò Ricchi (’00), 5 Matteo Ronchi (’96), 23 Alex Sirri (’91)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 21 Marco Fiorani (’02), 10 Alfonso Selleri (’86), 24 Vincenzo Mustacciolo (’00), 8 Carlo Martorelli (’99), 27 Salvatore Papa (’90) , 32 Filippo Lora (’93)

Attaccanti: 19 Szymon Fyda (’96), 11 Simone Raffini (’96), 26 Giuseppe Giovinco (’90), 9 Manuel Nocciolini (’89)