Il poker del capitano giallorosso ed il primo gol di Mendicino riportano il Ravenna alla vittoria

Il Ravenna spazza via con un sonoro 5-0 le ultime due sconfitte, tocca quota 80 punti e consolida il secondo posto. Guidone sugli scudi con 4 reti, ma tutta la squadra ha invertito la rotta dopo la delusione di San Mauro.

Problemi di formazione per Dossena che presenta un Ravenna a trazione anteriore con Mendicino ad operare in appoggio a Guidone, mossa che nel corso della gara risulterà decisiva. Pronti via il Ravenna dimostra fin da subito di volere premere e dopo solo 20 secondi Saporetti in spaccata su cross di D’Orsi sfiora la traversa. All’11’ il Ravenna passa, cross tagliato di Lussignoli sul quale interviene Guidone, la conclusione viene respinta da Celeste, ma sempre Guidone di a ribadisce in rete. Passano solo 3 minuti ed il capitano giallorosso raddoppia, corner battuto ad uscire da Spinosa ed incornata vincente dal vertice dell’area piccola, giallorossi padroni del campo. Sempre sugli sviluppi di un corner ci prova Antonini Lui, liberato da uno schema offensivo, ma il colpo di a del centrale non trova lo specchio. Ravenna che continua a premere e Progresso che riesce a farsi vivo dalle parti di Menegatti solo attorno al 30’ con l’incornata di Salvatori ben controllata dal portiere di casa. Allo scadere bella manovra del Ravenna, scambio tra Mendicino e Guidone, sponda per la conclusione di Prati che sfiora il palo. In avvio di ripresa lo spartito non cambia ed il Ravenna prova subito a calare il tris con una bella manovra che porta alla conclusione D’Orsi, Celeste si salva in corner. Rete che arriva al quarto d’ora, inserimento di Prati che vede Mendicino libero all’altezza del dischetto, controllo e destro imparabile per il primo gol con il Ravenna del 9 giallorosso. Il Progresso a metà della ripresa prova a farsi vedere con due belle conclusioni dal limite, di Salvatori e Gulinatti, ma Menegatti è attento controllando la prima e deviando sul palo la seconda. Ma lo spazio per gli ospiti è poco e Guidone decide di riprendere in mano la scena. Al 23’ perla del 17 giallorosso che scappa in profondità e ruba palla a Celeste uscito per anticiparlo, dopo aver eluso con una veronica l’intervento del difensore insacca un morbido pallonetto dalla tre-quarti prendendosi gli applausi di un Benelli decisamente soddisfatto. Guidone arriva addirittura a calare il poker, realizzando dopo una bella azione di Saporetti sulla destra. Ravenna che sfiora con Prati anche il sesto gol, ma il colpo di a del centrocampista colpisce la traversa. Dossena da spazio anche a qualche giovane promessa della RFC Academy, trovano minutaggio Angelini, ormai elemento fisso della rosa della prima squadra e si registra l’esordio dell’attaccante Andreani. Ravenna che con questa vittoria, complice la sconfitta del Lentigione, consolida il secondo posto fondamentale per godere del fattore campo in ottica playout.

TABELLINO:

Ravenna Football Club 1913 – Progresso: 5-0

Serie D – Girone D – 35^ Giornata 21-22
Ravenna Football Club 1913: Menegatti, Nagy, Antonini Lui, Lussignoli, Mendicino (22′ st Belli), Saporetti, Guidone (28′ st Andreani), Prati, D’Orsi (16′ st Podestà), Spinosa (31′ st Angelini), Campagna (36′ pt Ercolani). A disp.: Botti, Guerra. All.: Andrea Dossena.
Progresso: Celeste, Mele, Cantelli, Cocchi, Fiore (35′ st Monaco), Bagatti, Cavallini (35′ st Badiali), Gulinatti, Salvatori (40′ st Matta), Marchetti (2′ st D’Amuri), Esposito. A disp.: Tartaruga, Rossi, Grazia, Sansò, Esposito. All.: Marcello Chezzi.
Reti: 11′ pt Guidone, 14′ pt Guidone, 15′ st Mendicino, 23′ st Guidone, 26′ st Guidone.
Note: Ammoniti: Mele.