Giallorossi che creano occasioni e tengono in pugno la partita, primi 3 punti in campionato

Ravenna che dopo 13 secondi dal fischio d’avvio si presenta subito pericoloso con Marangon che raccoglie il lancio lungo in profondità e conclude al volo ma Temperanza si distende sul primo palo e devia in angolo. I giallorossi sono partiti a mille ed al 5’ minuto di si rendono nuovamente pericolosi con Marangon servito in profondità da Spinosa ma la conclusione esce sul secondo palo. Risponde al 10’ minuto lo Scandicci, cross pericoloso dalla destra di Ficini, interviene in area Grazioli che cercando di controllare il pallone inavvertitamente colpisce all’indietro attento Fontanelli a evitare un clamoroso autogol. Al 20’ percussione sulla destra di Grazioli che trova Guidone all’interno dell’area prova a prolungare per Spinosa ma viene atterrato, l’arbitro ravvisa gli estremi per un calcio di rigore. Sul dischetto Guidone non fallisce e porta avanti il Ravenna. Lo Scandicci non ci sta ed al 27’ arriva un grande colpo di a di Akammadu che prova ad angolarla e schiacciarla ma Fontanelli è attento e respinge. Sul ribaltamento di fronte D’Orsi cerca Marangon sul secondo palo che prova di punta ad anticipare il portiere ma Temperanza è bravo e si salva in corner. Di nuovo Ravenna al 31’ con la percussione centrale da parte di Marangon che salta due avversari conclude di sinistro ma si distende di nuovo Temperanza a negare la gioia del gol. Ravenna che meriterebbe il raddoppio e crea ancora una grande occasione  con l’inserimento da destra di Abbey che appoggia su Grazioli che crossa prova a deviarla Marangon ma Temperanza para, sulla ribattuta arriva a colpo sicuro Spinosa ma colpisce un avversario proteso in tuffo. Al 42’ un cross troppo lungo di Sabelli per poco non beffa Temperanza che riesce ad allungarsi sotto l’incrocio e ad evitare il poggio, straordinari per il portiere dello Scandicci in questa prima frazione.

La legge del calcio è impietosa ed al 45’ arriva il pareggio dello Scandicci. Punizione da venticinque metri, parabola imprendibile di Cruciani che bacia il palo e si insacca sotto al sette, nulla da fare per Fontanelli.

Scandicci che parte forte alla riapertura delle ostilità ed al primo minuto arriva al tiro con Sinisgallo ma Fontanelli riesce comunque, nonostante una deviazione, a deviarla in calcio d’angolo. Sugli sviluppi dello stesso incornata di Akammadu che schiaccia la palla a terra e la sfera si stampa sul palo. Riprende il pallino del gioco il Ravenna che all’11’ si fa vedere con il cross dalla destra di Sabelli che trova Guidone sul secondo palo, la punta conclude da posizione defilata ed il colpo di a si stampa sul montante. Raddoppio giallorosso che non si fa attendere ed arriva a un minuto dopo, questa volta Spinosa arriva dalla sinistra, crossa per  la puntuale incornata di Guidone che non lascia scampo a Temperanza. Al 15’ il Ravenna costruisce un’occasione clamorosa per il gol del 3 a 1, contropiede orchestrato da Spinosa che cerca Guidone al centro dell’area, sponda per Carrasco che è tutto solo ma si fa parare il tiro dalla dal portiere del dello Scandicci, la palla arriva di nuovo al 7 giallorosso che viene contratto da un avversario al momento del tap-in. Di nuovo pericoloso il Ravenna al 25’ palla di Carrasco, per il neoentrato Rivi tiro di sinistro di prima intenzione che colpisce l’esterno del palo. La partita però è viva e si registra una grossa occasione per lo Scandicci cross dalla trequarti che trova libero sul secondo palo Cecconi, il colpo di a esce di poco dallo specchio. Al 36’ azione di Carrasco che trova Guidone sul secondo palo, il 17 giallorosso non riesce a trovare lo spazio per la conclusione e scarica su Graziali che lascia partire un destro sul quale si distende nuovamente Temperanza. Al secondo di recupero terzo gol di Guidone che insacca di a sul gol di Rivi, porta a casa il pallone della tripletta personale e mette il punto sul risultato. Prestazione maiuscola dei giallorossi che danno continuità rispetto a Prato, la differenza è tutta nel risultato che premia un Ravenna che produce e convince.


TABELLINO

SCANDICCI – RAVENNA FC 1-3

Reti: Guidone (rig) 21’ 57’ 92’, Cruciani 45’

Temperanza, Ficini, Gianassi, Cruciani, Cecconi, Francalanci, Meucci (68’ Ghinassi), Tacconi (75’Saccardi), Akammadu (81’Grillo), Vezzi (50’ Gozzerini), Sinisgallo (63’ Marini). A disposizione: Dainelli, Edu, Santeramo, Bartolozzi. Allenatore: Rigucci

Ravenna FC: Fontanelli, Montuori, Sabelli, Marangon (68’ Rivi), Abbey, Pipicella, Guidone (93’ Andreani), D’Orsi, Lussignoli (54’ Carrasco), Spinosa, Grazioli  (93’Gigli). A disposizione: Venturini, Spezzano, Ravaglia, Magnanini, Bachini. Allenatore: Serpini

Ammoniti: Montuori, Tacconi, Marangon, Ficini, Guidone