A San Benedetto la samba la balla il Ravenna, che con una grande partita espugna nuovamente il campo della Sambenedettese

Discesa all’inferno e ritorno, dopo essere andati sotto in avvio di partita il Ravenna con una prestazione maiuscola trova la forza ed il merito di ribaltare il risultato al Riviera delle Palme, agganciate Vis Pesaro e Gubbio nella lotta per evitare i playout.

Partenza da incubo, l’ennesima della stagione, mancato fuorigioco della difesa giallorossa, Frediani svetta tutto solo davanti a Cincilla che non trattiene per il vantaggio della Sambenedettese. Il Ravenna prova a prendere in mano il pallino del gioco ma senza riuscire a bucare la difesa rossoblù, il primo tiro in porta è al 27’ con D’Eramo dal limite, ma non riesce ad impensierire Massolo. Qualche brivido per un paio di ripartenze pericolose dei padroni di casa, ma è il Ravenna a fare la partita. Al 41’ il lampo giallorosso, cross a rientrare di Zambataro, Nocciolini bravissimo ad anticipare tutti ed a colpire di a e trovare il pareggio.

In avvio di secondo tempo grande chance per Nocciolini, che sfrutta la spizzata di Mokulu e si invola verso il portiere ma conclude a lato. Ravenna più convinto, al 15’ è Grassini a proporsi con decisione in area, il suo traversone rasoterra viene però liberato, non senza affanno, dai padroni di casa. Il gol è nell’aria e si concretizza al 29’ con Mokulu che riceve all’interno dell’area un passaggio da D’Eramo, la punta giallorossa controlla e fulmina il portiere per il meritato vantaggio del Ravenna. Sambenedettese che prova a riaprirla con i nervi più che con il gioco, ma l’unica opportunità arriva su una mischia in area al 33’ nella quale Cincilla chiude la porta con un grande intervento.

Le dichiarazioni di Foschi: “E’ una vittoria che è ossigeno per la classifica, ma è importante per il morale, per quello che stiamo facendo. Dalla ripresa del campionato stiamo facendo delle buone prestazioni, ma quando non arrivano i risultati è sempre difficile. Oggi abbiamo fatto una partita attenta, concentrata, nonostante fossimo partiti con un errore clamoroso. Ma la squadra ha reagito mentalmente, ci abbiamo sempre creduto ed abbiamo ribaltato il risultato, facendo la partita nel secondo tempo e conquistando una vittoria che abbiamo fortemente voluto.”

TABELLINO

Sambenedettese – Ravenna FC 1-2

Sambenedettese: Massolo, Biondi, Gelonese (15’st Cenciarelli), Miceli, Di Massimo, Cernigoi, Volpicelli (22’ st Grandolfo), Rapisarda, Frediani (22’ st Orlando), Geminai, Angiulli. A disposizione: Fusco, Trillò, Piredda, Carillo, Rocchi, Di Pasquale, Panaioli, Vento, Malandruccolo. Allenatore: Paolo Montero

Ravenna FC: Cincilla, Ronchi (10’ st Nigretti), Martorelli (1’ st Grassini), Nocciolini, D’Eramo, Mokulu (37’ st Raffini), Caidi, Shaka Mawuli, Papa, Zambataro, Cauz. A disposizione: Spurio, Gavioli, Selleri, Mustacciolo, Giovinco, Lora. Allenatore: Luciano Foschi

Reti: 4’ pt Frediani, 41’ pt Nocciolini, 29’ Mokulu.

Ammoniti: Shaka Mawuli, Nigretti, Cenciarelli