Dopo il lungo e fruttifero pre-campionato, la squadra Juniores del Ravenna è arrivata al momento fatidico dell’esordio nel campionato nazionale di categoria, sabato 19 settembre, alle ore 16, a San Zaccaria contro il Legnago, curiosamente lo stesso avversario che ha tenuto a battesimo in questa stagione la prima squadra. Il confermatissimo mister Marcello Ottaviani, al terzo anno sulla panchina della Juniores giallorossa ma ormai alla decima stagione nei ranghi del club bizantino, prova a ripetersi dopo le due ottime stagioni nel campionato regionale (secondo posto nel 2013/14 con 49 punti in 24 partite e dominio assoluto nella scorsa annata con 68 punti in 26 partite e la bellezza di 100 reti fatte), pur con la consapevolezza da un lato che “andremo ad affrontare un campionato tutto da scoprire – sottolinea – con tante squadre di cui sappiamo poco ma che hanno buona tradizione giovanile” e dall’altro lato che “il Ravenna quest’anno ha cambiato parecchio; sono stati inseriti molti ’98, giocatori tutti da scoprire e valutare, e incontreremo squadre più organizzate sul piano tecnico e della preparazione fisica. Nei regionali ci permettevamo di chiudere molte partite già alla fine del primo tempo, questa volta ce la dovremo giocare fino alla fine, e dobbiamo mettere in conto anche qualche sconfitta in più del solito. E poi c’è l’incognita della regola del fuoriquota: ogni squadra può schierarne uno e non sai mai chi potresti trovarti di fronte”. Però la truppa di Ottaviani arriva allo start del campionato “in buone condizioni. Il pre-campionato è stato positivo – conferma – ho visto crescere la squadra progressivamente sul piano del gioco e del carattere, i ragazzi cominciano ad avere buoni sintomi. Non vedo l’ora di cominciare per vedere a che punto è il nostro lavoro”.

Partito con 32 elementi, il gruppo è stato sfoltito a 24, compresi tre portieri: appena 5 i confermati, mentre la maggior parte dei volti nuovi arriva dalla Virtus, ovvero dal serbatoio dei giovani del Ravenna. “Si sta formando un buon gruppo, senza e calde, nel quale tutti i ragazzi stanno mostrando un forte spirito collaborativo: si vogliono bene, si cercano in campo e di questo sono contento. Nelle amichevoli abbiamo sempre fatto bene, adesso sono curioso di vedere come ci comportiamo al cospetto di realtà importanti e consolidate. Vedremo partita dopo partita se e dove c’è qualcosa da cambiare”. L’obiettivo stagionale è ben delineato. “Dobbiamo lavorare in prospettiva, preparando ragazzi che siano poi in grado di arrivare in prima squadra. Ciò che ho visto in queste amichevoli pre-campionato mi lascia fiducioso. Ho visto grossi cambiamenti nei ragazzi; se crescono possono davvero essere proponibili anche per la prima squadra”.

 

L’organico della Juniores
Portieri: Bonazza (’98, Low Ponte), Guidi (’98, Comacchio), Maddalena (’98, Forlì).
Difensori: Bolzonella (’97, Laghese), Bondi (’98, Virtus Ravenna), Calderoni (’97, Virtus Ravenna), Cambrini (’97), Mingozzi (’98, Virtus Ravenna), Ottaiano (’98, Virtus Ravenna)

Centrocampisti: Causero (’97, Low Ponte), Emanuele Cortesi (’97, Classe), Matteo Cortesi (’98, Virtus Ravenna), Derjai (’98), Kovacs (’97, Lido Adriano), Mancino (’98), Mantovani (’97, Forlì), Miccoli (’97), Minardi (’98, Virtus Ravenna).

Attaccanti: Baccarini (’97, Russi), Casadio (’97, Virtus Ravenna), De Mitri (’96), Nuccio (’98, Virtus Ravenna), Spaneshi (’98, Bellaria), Tomasi (’98, Comacchio).
Allenatore: Marcello Ottaviani (conf.).

Prep. atletico: Tiziano Falerni.

Prep. portieri: Andrea Abagnale.
La prima giornata di campionato: Calvi Noale-Abano, Clodiense-Luparense, Delta Rovigo-Ribelle, Este-Venezia, Mestre-Campodarsego, Ravenna-Legnago, Villafranca-Forlì. Riposa: Virtus Vecomp Verona