Con una tripletta il centrocampista, ora capocannoniere della squadra con 5 reti, mette la firma sul meritato successo dei giallorossi che per la prima volta in campionato battono la Ribelle e ora sono quinti in classifica

Ravenna in grande spolvero, Daniele Forte di più. 14 mesi dopo l’ultima tripletta vista al Benelli (di Ballardini contro il Delta), il centrocampista foggiano cala il tris che stende la Ribelle, tenuta in vita da Carroli, le cui parate evitano un passivo più umiliante, firma la prima vittoria in campionato dei giallorossi nel derby del comune di Ravenna e proietta la squadra di Antonioli al quinto posto, dentro ai playoff, dove era stata solo nelle prime due giornate.

La cronaca Il primo affondo del derby è del Ravenna al 13’ con Broso che calcia alto un suggerimento di Ballardini. Poi si fa vedere la Ribelle, insidiosa al 21’ con Mancini (tiro respinto) e Petricelli (bordata alta) e al 23’ con Rizzitelli che trova Spurio sulla sua traiettoria. Poi è Selleri a sfiorare la rete con un diagonale di poco largo. Carroli inizia il suo show al 30’ respingendo d’istinto una conclusione di Graziani dopo tiro di Ballardini. Il derby si sblocca al 41’ quando Forte recupera palla dai 20 metri e fredda Carroli con un micidiale pallonetto sotto la traversa, fermando l’imbattibilità difensiva esterna della Ribelle a 401’.
Al rientro in campo, il Ravenna si presenta con un nuovo assetto (4-3-1-2) e con una spinta propulsiva ancora più alta. Dopo neanche un minuto Carroli salva di piede alla disperata su Broso, ben smarcato da Rrapaj; al 4’ Ciurlanti si aiuta col braccio in area nel deviare un tiro ben indirizzato di Forte: proano i giallorossi, proa Antonioli che viene allontanato dalla panchina, ma c’è solo un calcio d’angolo. Il Ravenna sbuffa e ringhia ma continua a macinare gioco e al 12’ c’è l’azione griffata dagli ex Ribelle: Boschetti telecomanda un pallone per Graziani, il cui colpo di a in tuffo si perde sul fondo di poco. Sul rovesciamento di fronte, bel dialogo tra Bernacci e Rizzitelli con la stonatura di una trattenuta ai danni di Venturini che l’arbitro non sanziona: corridoio spalancato che il figlio d’arte sfrutta al meglio per tornare a segnare dopo sette partite di digiuno. Il piatto del derby penda ancora dalla parte del Ravenna al 19’ quando Lelj smarca Broso, agganciato al momento del tiro da Perini. Dal dischetto Forte spiazza Carroli e fa 2-1. Carroli sugli scudi nella respinta su Selleri che già stava per esultare al 23’; esulta la Ribelle al 25’ ma il gol di Bisoli sugli sviluppi di un angolo spizzato da Bernacci viene annullato per fuorigioco. Qui la Ribelle finisce la sua gara, anche perchè 5 minuti dopo Forte completa la sua straordinaria giornata insaccando da pochi passi il pallone deviato con un altro prodigio da Carroli a Graziani. Poi il palo basso di Broso e il rigore non fischiato da Repace a Seck che stende in area Boschetti, costretto poi a uscire, completano il bilancio della supremazia giallorossa.

Mister Antonioli “Vittoria ineccepibile, con il loro portiere che è stato decisivo in molti interventi. Soprattutto nel secondo tempo siamo sempre ripartiti bene, abbiamo creato sempre la superiorità, e abbiamo messo sotto una Ribelle che, ricordo, prima di oggi aveva perso solo due partite e insieme a noi è quella che aveva perso di meno. Sentivamo il bisogno di prendere punti che meritiamo e oggi la classifica se da un lato ci gratifica col salto al quinto posto, ma dall’altro lato ci fa mangiare le mani per i punti lasciati per strada”.

Il tabellino della partita

Ravenna-Ribelle 3-1

RAVENNA (4-4-2): Spurio; Ballardini, Giacomoni, Lelj, Venturini; Rrapaj, Selleri, Forte (41’ st Ambrogetti), Boschetti (46’ st Luzzi); Graziani, Broso (34’ st Innocenti). A disp.: Maddalena, Voria, Ferri, Guagneli, Sabba, Zhytarchuk. All.: Antonioli.
RIBELLE (4-1-4-1): Carroli; Atzori (29’ st Esposito), Perini, Dal Compare, Ciurlanti; Dall’Ara (7’ st Seck); Rizzitelli, Bisoli, Petricelli (19’ st Federico), Mancini; Bernacci. A disp.: Zanier, Alberighi, Maraldi, Camorani, Rigoni, Facondini. All.: Groppi.
ARBITRO: Repace di Perugia.
RETI: 41’ pt Forte, 13’ st Rizzitelli, 19’ st rig. e 30’ st Forte.
NOTE: Al 4’ st allontanato dalla panchina Antonioli. Ammoniti: Petricelli, Atzori, Bernacci, Perini, Seck. Spettatori circa 800. Angoli: 8-3 per il Ravenna. Recupero: 1’ e 4’.