Serie B
2^ giornata

Genoa Women-Ravenna Women 1-1
Marcatrici: 30′ Filippi (R) 46′ aut. Colini

Genoa Women: Pignagnoli, Pittavino (84′ Giuffra), Gardel, Belloni, De Luca, Baghino, De Blasio, Ferrario, Fracas, Cama, Oliva. A disp.: Piazzi,  Massarelli, Licco,  Buzi, Campora, Costantini. All.: M.Morin

Ravenna Women: Copetti, Cameron, Bouby, Carrozzi, Colini, Greppi, Filippi (31′ Cinque), Barbaresi, Cimatti, Montecucco, Burbassi. A disp.: Cicci, Amadori, Pelloni, Giovagnoli. All.: R.Piras

Arbitro: Zanotti di Pavia

Secondo pareggio consecutivo per il Ravenna Women che pareggia 1 a 1 sul campo del Genoa: gara dai 2 volti , con le ospiti che dominano il primo tempo e si portano in vantaggio con Filippi, mentre le padrone di casa giocano meglio nella ripresa, anche galvanizzate dall’immediato pareggio ad inizio secondo tempo.

Mister Piras deve ancora fare a meno delle infortunate Principi e Higgins e manda in campo dal primo minuto Copetti tra i pali, Cameron, Bouby, Greppi e Colini in difesa, Barbaresi, Carrozzi e Filippi a centrocampo, con Cimatti alle spalle del tandem d’attacco Montecucco Burbassi; tra le genoane assenti Nietante e Cafferata.

Il primo tempo è tutto di marca ospite, con il Ravenna che chiude il Genoa nella propria metà campo e sfiora in più occasioni il gol: il primo tentativo è di Barbaresi, emulata da Montecucco qualche minuto dopo ma entrambe le occasioni terminano fuori; al ventesimo bella combinazione Montecucco Burbassi Filippi, con tiro di quest’ultima che sfiora il palo di un soffio.
Il break genoano al venticinquesimo con Fracas che im due occasioni mette i brividi alla retroguardia giallorossa.
Nel successivo ribaltamento di fronte Burbassi offre un’invitante palla a Montecucco che da dentro l’area tira debolmente tra le braccia di Pignagnoli.
Alla mezz’ora il gol che sblocca il match: tiro dai trenta metri di Filippi e palla prima sulla traversa, poi sul corpo del portiere rossoblu e poi definitivamente in rete.
Sulle ali dell’entusiasmo per il gol del vantaggio le ospiti continuano ad attaccare e sfiorano il raddoppio prima con Burbassi, che perde l’attimo del tiro a pochi passi da Pignagnoli, e poi con Capitan Cimatti che strappa applausi a tutti con un tiro al volo dalla distanza.
In pieno recupero grande occasione per De Blasio che di a tira tra le braccia di Copetti.

Nella ripresa il Genoa colpisce al primo tentativo: tiro cross delle destra non trattenuto da Copetti, cross al centro di Fracas e sfortunata deviazione di Colini che mette la palla aldilà delle linea di porta.
Il pareggio galvanizza le padrone di casa che si rendono di nuovo pericolose al quinto con Cama la cui conclusione è ben parata da Copetti.
Il Ravenna ci mette un po a riorganizzarsi e riesce a rendersi pericoloso solo al ventesimo con un tiro da fuori di Carrozzi.
Alla mezz’ora Filippi serve Burbassi che in velocità anticipa l’uscita di Pignagnoli ma tira debolmente verso la porta delle padrone di casa.
Con il passare dei minuti la gara diventa sempre più fisica e meno tattica, con continui rovesciamenti di fronte: il Genoa sfiora il gol con la solita Cama, mentre per il Ravenna ci provano Cimatti e Burbassi.
Il Ravenna chiude in attacco ma la traversa salva la difesa genoana sulla conclusione allo scadere di Barbaresi, e al triplice fischio le due squadre si dividono la posta in palio.