Ravenna FC e Rimini in campo per una sfida sentitissima

La tensione del prepartita non sarà la stessa degli altri sabati, sia in casa giallorossa che per gli ospiti. L’aria frizzante e tesa della partita importante si sente già da una settimana e sicuramente questo risultato avrà un valore morale assoluto al di là dei tre punti in palio.

Il Rimini torna al Benelli dopo la prima partita ufficiale del ritorno nel professionismo, ritorno battezzato dal gol di a di Papa che regalò la vittoria ai giallorossi. Era il 5 agosto, ma sembra passato davvero molto di più. I biancorossi al momento occupano il quindicesimo posto, inseguendo a 5 lunghezze i padroni di casa. L’avvio non è stato quello che la piazza si aspettava ed a pagarne le conseguenze è stato mister Righetti, che dimessosi è stato sostituito con Acori alla terza esperienza sulla panchina riminese. Da neopromossa il Rimini ha rivoluzionato l’organico integrando elementi che ben conoscono questi palcoscenici: si pensi a Candido, reduce dalla vittoria del campionato a Padova,  a Volpe capocannoniere della squadra fino al difensore Venturini, l’ex di turno.

Il Ravenna FC si avvia alla partita forte di un’ottima classifica figlia di prestazioni di livello, ma non vuole assolutamente adagiarsi sugli allori. Buone le notizie che arrivano dall’infermeria, con il recupero di tutti gli acciaccati e la rosa che vedrà mancare solo Youssef Maleh fermato dal giudice sportivo a seguito del cartellino giallo rimediato a Fano.

Mister Foschi, che la maglia del Rimini l’ha anche indossata nella sua lunga carriera, vuole assolutamente affrontare la partita nel migliore dei modi: “Ho già detto ai miei che dobbiamo stare attenti a tanti singoli del Rimini che ci possono attaccare senza darci punti di riferimento. Sono tante le cose a cui stare attenti, ma dall’altra parte, noi, dobbiamo metterli in difficoltà con il nostro calcio, fatto di aggressività, di intensità, di velocità di esecuzione. Questa è una partita che si carica da sola, mi auguro di vedere una bella cornice di pubblico, e che i nostri tifosi vengano in massa a sostenerci. Al di là del derby, quella di domani, è una tappa molto importante della nostra stagione.”

Direttore di gara: Mario Sala (Palermo)

Assistenti: Salvatore Emilio Buonocore (Marsala), Antonio Lalomia (Agrigento)

I convocati:

Portieri: 1 Spurio (’98), 22 Venturi (’92)

Difensori: 2 Eluteri (’98), 4 Boccaccini (’93), 3 Barzaghi (’96), 5 Pellizzari (’97), 13 Lelj (’85), 14 Bresciani (’97), 16 Scatozza (’00), 15 Ronchi (’96), 25 Dradi (’01), 23 Jidayi (’84)

Centrocampisti: 8 Martorelli (’99), 10 Selleri (’86), 20 Sabba (’98), 21 Trovade (’98), 27 Papa (’90)

Attaccanti: 7 Galuppini (’93), 9 Nocciolini (’89), 11 Magrassi (’93), 18 Raffini (’96), 19 Siani (’97)