Per il quarto anno consecutivo, il Ravenna vince la prima di campionato. E anche la terza vittoria di fila, dopo le due in Coppa Italia, è scandita dal risultato finale di 2-0, maturato tra fine primo tempo e inizio ripresa per effetto delle reti di Ballardini su rigore e di Graziani. I giallorossi hanno legittimato e meritato la vittoria in virtù di un bel primo tempo e di un attento controllo nel secondo tempo dopo il raddoppio. E quando la Rignanese, matricola presentatasi al Benelli disposta a giocarsi la sua gara, è riuscita a crearsi le opportunità per battere a rete ha trovato i guantoni e i riflessi di Venturi che ha così contribuito a mantenere inviolata la porta giallorossa.

 

La cronaca. Che il Ravenna voglia fare bene all’esordio si capisce subito dal primo affondo dopo 15 secondi: Graziani spara alto. Boschetti al 6’ va giù in area toscana su contatto con Benvenuti: l’arbitro fa proseguire. Al 27’ insistita azione dei padroni di casa, conclusa dalla bordata dal limite di Ballardini, su cui la difesa ospite chiude in angolo. Dalla bandierina, Graziani gira sul primo palo: Burzagli c’è. La Rignanese alleggerisce la pressione presentandosi pericolosamente dalle parti di Venturi prima con Saccà e poi con Galli, ma in entrambi i casi il portiere giallorosso fa ottima guardia. Poi al 43’ Graziani fila in un corridoio centrale e, entrato! in area, viene strattonato e messo giù da Galli. Rigore inequivocabile che Ballardini trasforma con un tiro a mezz’altezza a fil di palo, che Burzagli può solo toccare ma non fermare. A inizio ripresa, il Ravenna mette subito  in sicurezza il match: cross a mezz’altezza per Graziani che tocca e infila. Mandorlini e Luzzi non concretizzano il pallone del possibile 3-0. La Rignanese rialza la a e con Saccà sfiora due volte il gol, prima con una bordata sotto la traversa che Venturi alza in angolo e poi con un colpo di a in anticipo, con pallone alto. E ancora il numero uno del Ravenna dice no al 40’ a Biagi, mantenendo la porta immacolata.

 

Mister Antonioli : “Vittoria meritata, va dato atto che la Rignanese ha fatto la sua partita”
“Sono contento; dopo il bel pre-campionato e le due vittorie in Coppa non era così scontato ripetersi e c’era il rischio di sbagliare. Invece, la mia squadra ha fatto molto bene, soprattutto la prima mezz’ora di gara, in cui abbiamo creato molto senza concretizzare; poi abbiamo concesso qualcosa a loro ma col rigore, ritengo netto, e il gol in apertura di ripresa abbiamo consolidato il risultato. Credo che la nostra vittoria sia meritata; è venuta fuori la maggior qualità nostra, anche se devo dare atto alla Rignanese di avere fatto la sua partita e di averci messo in qualche situazione in difficolt&agr! ave;. Nel complesso una nostra buona prestazione: abbiamo confermato di avere spirito, convinzione, entusiasmo: doti che ci dobbiamo portare dietro il più possibile”.

 

Il tabellino della partita

 

Ravenna-Rignanese 2-0

RAVENNA (4-3-3): Venturi; Larese, Giacomoni, Mandorlini, Venturini; Ballardini, Selleri, Forte (36’ st Ambrogetti); Boschetti, Graziani (31’ st Innocenti), Luzzi (27’ st Sabba). A disp.: Spurio, Calderoni, Guagneli, Voria, Derjai, Zhytarchuk. All.: Antonioli.
RIGNANESE (4-3-1-2): Burzagli; Meucci, Bettini, Galli (14’ st Baccini), Benvenuti; Brenna (1’ st De Fazio), Degl’Innocenti, Leo; Biagi; Bennati (26’ st Montaguti), Saccà. A disp.: Cosentino, Ciancaleoni, Donatini, Falciani, Gori, Privitera. All.: Guarducci.
ARBITRO: Cecchin di Bassano del Grappa.

RETI: 43’ pt rig. Ballardini, 5’ st Graziani.
NOTE: Ammoniti: Galli, Bennati, Boschetti, Leo. Spettatori circa 500. Angoli: 8-5. Recupero: 1’ e 4’.