Semplicemente esaltante. Con la terza rimonta nel girone di ritorno, il Ravenna stende la Correggese, scavalcandola per la prima volta in stagione in classifica, sale al quarto posto e aggiorna la sua serie di vittorie di fila (ora sono 5) e di risultati utili consecutivi (siamo a 14). Se col Mezzolara per passare da 0-1 a 2-1 erano serviti otto minuti nella ripresa e a Castelfranco cinque, questa volta il ribaltone è arrivato in tre minuti, firmato da Forte (sempre più cannoniere principe della squadra con 7 reti) e Lelj (al suo secondo centro), per un successo pesantissimo salutato da 1200 spettatori (record stagionale) e da uno stadio tornato a rivivere l’atmosfera di gloriosi tempi passati che sembrava perduta e irrecuperabile.
La cronaca Inizio guardingo e carico di rispetto reciproco: poche le iniziative e inoperosi i portieri. La Correggese poi alza il ritmo e prende il sopravvento a centrocampo, ma due suggerimenti di Sereni non trovano sponde amiche. Poi Ballardini comincia ad azionare il turbo e la bilancia del match si sposta dalla parte dei giallorossi: Sabba spreca di a un bel pallone servitogli da Forte al 27’, Broso in acrobazia al 31’ su perfetto assist di Ballardini trova l’opposizione della difesa ospite e al 38’ ancora Ballardini ad ispirare, Guagneli a rifinire e Sabba a colpire di a. Consol è pronto.

La ripresa si apre con Innocenti al posto di Graziani, acciaccato. E al 9’ bel guizzo di Broso che si destreggia in area, calcia rasoterra sul primo palo e trova la mano di Consol a deviare in angolo. Dalla bandierina pallone spiovente in mezzo per Venturini che sporca l’incornata. Il numero uno della Correggese si ripete al 12’ sulla velenosa punizione di Selleri, parando ma non trattenendo il pallone che rotola in angolo. Sul rovesciamento di fronte Davoli manda alto dal vertice sinistro dell’area di casa e qualche secondo dopo si ripete mettendo in mezzo un tiro-cross rasoterra su cui Sciamanna è in ritardo. Ancora Selleri al tiro, questa volta centralmente e dalla distanza: Consol è sorpreso ma riesce a rifugiarsi in angolo. Poi cominciano i 5 minuti che fanno la partita. Al 27’ Pasi dalla destra mette al centro dove Sciamanna di a gira sul secondo palo trovando l’angolino giusto.  Esce Sabba ed entra Pregnolato e proprio il nuovo entrato serve Ballardini che disegna una parabola perfetta per Forte: gran colpo di a e palla nell’angolino, nonostante il tuffo di Consol. 1-1 dopo neanche 60”. Ora è adrenalina pura per i giallorossi, disorientamento per i biancorossi ospiti e al 31’ su una mischia in area originata da un corner, Lelj si avventa sul pallone e spara sotto la traversa scatenando l’urlo della curva Mero, come da tempo non si sentiva. 2-1. Ma non è finita perchè al 37’ Sciamanna intercetta un corto retropassaggio di Rrapaj, aggira Venturi e deposita in rete ma, secondo l’arbitro, aiutandosi con un braccio. Gol annullato e inevitabili proe ospiti. L’arrembaggio finale della Correggese non dà esito. Il Ravenna incamera la quinta vittoria di fila e sale al quarto posto.

Mister Antonioli :“Vittoria bellissima e importante, giunta al termine di una prova di grande carattere da parte dei ragazzi. Non era facile ribaltare il risultato contro questa Correggese, che ha confermato la sua forza e i suoi valori tecnici. Mi ero raccomandato con i ragazzi in settimana, ricordando loro che questa era una partita importante ma non decisiva e che non dovevamo perdere il nostro equilibrio tattico. Il loro gol ha cambiato l’andamento della gara e ho pensato che era un’ingiustizia perché fino a quel momento avevamo attaccato di più, spinto di più e dato un’impronta alla gara, però siamo stati bravissimi a capovolgere il risultato. Contento per i ragazzi, perché continuano a farsi trovare pronti e a lavorare con grandissima serietà e intensità, e per i nostri tifosi. Oggi ho visto una cornice di pubblico fantastica: i nostri tifosi ci hanno aiutato moltissimo e hanno risposto al nostro appello. Facciamo festa con loro”.

Clicca qui per rivivere la partita

Il tabellino della gara
Ravenna-Correggese 2-1
RAVENNA (4-3-1-2): Venturi; Ballardini, Venturini, Lelj, Rrapaj; Forte (38’ st Mandorlini), Guagneli, Selleri; Sabba (27’ st Pregnolato); Broso, Graziani (1’ st Innocenti). A disp.: Spurio, Giacomoni, Mingozzi, Ambrogetti, Voria, Luzzi. All.: Antonioli.
CORREGGESE (4-3-1-2): Consol; Ghizzardi, Zuccolini, Di Maio, Corbelli; Davoli (19’ st Dianda), Landi, Serrotti (34’ st Bovi); Sereni (10’ st Pasi); Pittarello, Sciamanna. A disp.: Francabandiera, Rota, Berni, Bertozzini, Spezzani, Garlappi. All.: Bagatti.
ARBITRO: Feliciani di Teramo.
RETI: 27’ st Sciamanna, 28’ st Forte, 31’ st Lelj.
NOTE: Ammoniti: Zuccolini, Davoli, Sciamanna, Pittarello. Spettatori circa 1200. Angoli: 7-2. Recupero: 1’ e 3’.