Il girone D del campionato nazionale Juniores ha una nuova capolista. Si tratta del Ravenna che con la settima vittoria consecutiva ha completato la sua rimonta, scalando tutte le posizioni dall’ottava, in cui si era venuto a trovare dopo la sconfitta casalinga con la Luparense, fino ad isolarsi in vetta grazie al blitz di Chioggia e al concomitante pareggio della Luparense. A mandare in orbita i giovani giallorossi, al termine di una gara difficile, sono stati questa volta Casadio, che ha risolto una furiosa mischia in area veneta, segnando il suo primo gol nel 2016, il quarto in totale, sugli sviluppi di una punizione laterale battuta d Voria, e Mingozzi, al suo primo centro in assoluto, con una bella conclusione di a su angolo di De Mitri. Tutto in 5 minuti a cavallo tra il 25’ e il 30’ della ripresa, dopo un primo tempo in cui il portiere avversario ha sventato almeno quattro palle gol limpide dei giallorossi. Nel finale Panfilo ha accorciato le distanze per i suoi con una bella punizione dal limite nell’unica conclusione a rete della Clodiense.

“Stiamo facendo qualcosa di impensabile alla vigilia della stagione – afferma soddisfatto l’allenatore Ottaviani – considerando che è il primo campionato nazionale che disputiamo. Abbiamo cominciato in sordina, siamo cresciuti pian piano, la squadra è compatta e solida e i ragazzi hanno preso sempre più consapevolezza dei loro valori e delle loro potenzialità. Continuiamo a guardare ad una partita alla volta, cercando anche di recuperare qualcuno dei tanti indisponibili che abbiamo, ma è chiaro che adesso che siamo in a faremo di tutto per difendere il primato e mantenerlo. Siamo lì e non possiamo nasconderci”.

Nonostante le numerose assenze e un organico rimaneggiato, la compagine di Ottaviani continua a superare di slancio ogni ostacolo e il salto in vetta è il premio al grande lavoro di questo gruppo, che ora è atteso da due scontri diretti ravvicinati – a Marina di Ravenna sabato con la Virtus Vecomp e poi sul terreno della Luparense il 12 marzo – che sanno da esame di laurea.

“Comincia un bel tour de force – evidenzia Ottaviani – subito con le sfide con due delle tre formazioni che all’andata ci hanno battuto, e poi con altre pretendenti ai playoff. Intanto pensiamo a vendicare la sconfitta dell’andata con la Virtus”.

 

 Il tabellino della gara

Clodiense- Ravenna 1-2

 CLODIENSE: D’Ambrosio, Raule, Padoan, D. Penzo (17’ st R. Penzo), Zaninello, Tiozzo Meo (29’ st Ales. Vianello), Sigolo, Chiozzotto, Marcato, Panfilo, Valenti (8’ st Garbin). A disp.: Salvagno, Mauri, R. Zennaro, Alb. Vianello, Boscolo, Talpo. All.: J. Zennaro.

RAVENNA: Maddalena, Voria, Mingozzi, Cambrini, Derjai, Destani, Minardi, Causero (17’ st M. Cortesi), Spaneshi (6’ st Casadio), De Mitri, Baccarini (36’ st Bondi). A disp.: Maddalena, Calderoni. All.: Ottaviani.

ARBITRO: Faraon di Conegliano.

RETI: 25’ st Casadio, 30’ st Mingozzi, 45’ st Panfilo.

NOTE: Ammoniti: Zaninello, Casadio.

Risultati e classifica